L’ostello della carità di Caritas diocesana di Lamezia Terme è nato da un bene confiscato alla mafia e acquistato nel 2016 è stato inaugurato a giugno del 2017.

E’ strutturato in due piani, al piano superiore è stato collocato un C.A.S. abitato da 6 ragazzi rifugiati politici e al piano terra ospita l’ostello della gioventù con una capienza di 16 posti letto con cucina autonoma e in autogestione.

                     «Ripartire da contesti in cui si costruiva terrore e morte, dalle macerie che hanno lasciato persone dedite ad uno stile di vita che non è quello della Chiesa, costruire speranza e amore là dove si è edificato il male, costruire un posto di carità e solidarietà» è quanto ha affermato Padre Valerio Di Trapani, direttore Caritas Diocesana di Lamezia Terme, nel corso dell’inaugurazione dell’Ostello della Carità, una struttura ricostruita interamente e ripulita all’esterno dalle sterpaglie in modo da renderla idonea all’accoglienza di gruppi di giovani che vogliono fare esperienza di servizio di volontariato nel nostro territorio.


Per mettere a nuovo la struttura, che la mafia aveva ridotto ad un mucchio di rovine per lasciare soltanto il nulla, sono stati spesi 90.000 euro.

 

Il piano terra ospiterà i giovani che vogliono operare un cambiamento nella società dove i riferimenti siano diversi da quelli che hanno fatto tanto male al territorio. E’ soprattutto aperto a gruppi e associazioni che hanno il desiderio di vivere un’esperienza significativa con la possibilità di poter conoscere le realtà caritative della diocesi e delle associazioni presenti nel territorio er un esperienza di “turismo sociale”….

 

Per informazioni sul pernotto e su eventuali esperienze di servizio contattare l’indirizzo caritaslamezia@gmail.com o il numero 0968 22450 da Lun a Giov dalle 9,30 alle 12,30